Facebook Like box

Riccardo Pazzona interviene al Raduno CAI

 

                

Riccardo Pazzona è stato invitato al Raduno CAI per due speciali interventi. 

 

                                      
 

 

 

 

Dopo aver lasciato Sportilia il 23 Agosto, per il raduno CAN D, il nostro Riccardo Pazzona è ritornato nella casa che ospita tutti i raduni nazionali di inizio stagione in un’altra veste. Cinque mesi fa, grazie all’autorizzazione dell’AIA ha intrapreso un progetto che unisce le sue due passioni: l’arbitraggio e la psicologia. In qualità di studente di psicologia ha scelto di elaborare una tesi sui costi dell’attenzione nell’arbitraggio, trattando il fenomeno dell’inattentional blindness (cecità da disattenzione). Da quanto emerso dalla ricerca di tutte le pubblicazioni esistenti su questo fenomeno, allo stato attuale non esistono studi eseguiti su arbitri di nessuno sport; infatti, questa è la prima ricerca condotta a livello internazionale sull’inattentional blindness nell’arbitraggio. Riccardo ha così sottoposto tutto l’organico (arbitri e osservatori) CAI a un test per verificare la loro capacità di identificare eventi inattesi, inoltre ha fatto due interventi durante il raduno, uno agli osservatori, ed uno agli arbitri. Durante gli interventi Pazzona ha spiegato il fenomeno nella sua interezza rimarcandone le cause, e suggerendo tecniche per incrementare capacità percettive adattate a quelle che sono le esigenze di un arbitro, di un assistente e di un osservatore con l’obiettivo di ottimizzare le performance attentive. Una volta analizzati tutti i dati ricavati dai test Riccardo procederà con lo sviluppo di una strategia ad hoc. Un’iniziativa interessante che ha suscitato grande interesse al raduno CAI. Il progetto è un continuo work in progress, Riccardo è partito 5 mesi fa e ora continuerà a studiare per andare a trovare cause e rimedi che possano portare ad un incremento delle capacità attentive di arbitri e osservatori.

 

 

                                                                    

Buone feste